December 19, 2012

Cintura fotonica: Nasa non nega ipotesi black out


L'ora X si avvicina... 
Cintura fotonica: Nasa non nega ipotesi black out...3 giorni di buio totale. Sarà vero?
http://silentobserver68.blogspot.com/2012/12/cintura-fotonica-nasa-non-nega-ipotesi.html
La Voce - Milano:
Non si parla solo di profezia dei Maya in questi giorni ma anche della Cintura fotonica, la teoria che è stata portata avanti dal geofisico russo Alexei Dmitriev secondo il quale il moto della terra starebbe rallentando.

Se è poco prevedibile l'apocalisse più probabile è che il passaggio nella cintura fotonica del nostro pianeta potrebbe, secondo alcuni esperti, lasciare la Terra per tre giorni nel più totale blackout. Ben 72 ore che porterebbero fino alla vigilia di Natale nell’oscurità, con tutti i problemi che ne conseguirebbero.

La Cintura fotonica sarebbe la causa di tutti fenomeni che indirettamente stanno portando a ciò che tutti osserviamo da tempo, vale a dire aumento dei terremoti e degli sconvolgimenti climatici in tutto il mondo fino ad arrivare a squilibri climatici e le tempeste solari.

Secondo Alex Dmitriev saremmo in prossimità di una specie di fascia di plasma magnetizzato che potrebbe avere conseguenze drammatiche per la vita sul nostro Pianeta.

La Nasa, che si è espressa sulla profezia Maya dichiarando: "“proprio come il calendario che avete sul vostro muro della cucina non cessa di esistere dopo il 31 dicembre, il calendario Maya non cesserà di esistere il 21 dicembre 2012″, per quanto riguarda la Cintura fotonica ha tutt'altro approccio: non nega e non conferma.

La Nasa, insomma, si limita a dichiarare che non è previsto alcun black out totale della Terra ma alla fine fa capire che l’argomento non è proprio così assurdo da non meritare nemmeno una risposta.

Prepariamoci quindi a 3 giorni un po' "difficili". C’è da aspettarsi che una volta che saremo nella Cintura Fotonica, l’elettricità non funzionerà e ci saranno dai tre ai cinque giorni di oscurità pressochè totale.
Con la mancanza di elettricità, mancheranno i servizi pubblici, le comunicazioni, il telefono, l' acqua e e la corrente. Di conseguenza mancheranno anche la luce, la radio e  la TV ( e anche noi con il nostro quotidiano).

A pensarci bene, chi si è procurato le luci di emergenza, chi ha fatto provviste di alimentari in scatola, chi - per dirla in parole povere - in questi giorni si è organizzato, non ha fatto poi così male...

Ma, se dopo la tempesta torna sempre il sereno ci auguriamo che dopo il black out torni velocemente la luce!



SILENT OBSERVER:

No comments:

Post a Comment

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

see also.... vedi anche....