February 26, 2013

DIMENSIONI IMPERCETTIBILI (Parte 5 di 7) – Una Stella Oscura trascina gli asteroidi verso la Terra


Se una Stella Nana Bruna, ovvero un “micro” sistema stellare completo, dovesse spingersi verso le zone poste all’interno del nostro Sistema Solare, ci troveremmo di fronte ad un problema inaffrontabile. Il pianeta orbitante nella zona più estrema di questa Stella Oscura arriverebbe, di logica conseguenza, a spingersi decisamente a ridosso delle orbite a noi circostanti, forse proprio tra Marte e Giove, se non addirittura più vicino alla Terra.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/dimensioni-impercettibili-parte-5-di-7.html
Da sempre nell’Universo le galassie si “scontrano” tra loro, compenetrandosi del tutto o solo in parte. La fase di “collisione” produce una deformazione delle galassie coinvolte, le quali possono “rubarsi” gli elementi come i gas…ma anche le stelle. La maggior parte dei sistemi stellari conosciuti sono sistemi binari, composti non da una singola stella, ma da due differenti stelle che orbitano intorno al loro comune centro di massa. La stella più luminosa viene definita “primaria”, mentre l’altra viene definita “compagna”. Anche il Sole stesso avrebbe come compagna una nana bruna su un’orbita molto ampia.

February 20, 2013

Russia: il meteorite era grande 17 metri e pesava 10.000 tonnellate




Grazie ai dati raccolti dalle stazioni ad infrasuoni gli scienziati della NASA sono riusciti a perfezionare le stime in merito alle dimensioni dell’oggetto entrato ed esploso nella nostra atmosfera sopra la città di Chelyabinsk, in Russia. 
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/russia-il-meteorite-era-grande-17-metri.html
Le nuove dimensioni sono stimate da 15 a 17 metri e la sua massa è stata aumentata da 7.000 a 10.000 tonnellate. 

February 18, 2013

Pioggia di meteoriti, ultime notizie: sfiorata catastrofe nucleare in Russia!


Pioggia di meteoriti, ultime notizie: sfiorata catastrofe nucleare in Russia! Nell’area il famigerato impianto di Mayak ed il Techa, il fiume più contaminato del mondo.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/pioggia-di-meteoriti-ultime-notizie.html

Il governo russo si è subito prodigato nel dire che la spettacolare pioggia di meteoriti che ha colpito la regione di Chelyabinsk, negli urali sud-occidentali, non aveva provocato alcun aumento del livello di radioattività e in molti hanno pensato che il ministero delle situazioni di emergenza russo si riferisse alla possibile radioattività del materiale precipitato dallo spazio. 

February 17, 2013

Bolidi avvistati da ogni parte del mondo: video di una palla di fuoco nei cieli del Giappone


Bolidi avvistati da ogni parte del mondo: video di una palla di fuoco nei cieli del Giappone.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/bolidi-avvistati-da-ogni-parte-del.html


L’asteroide disgregatosi nei cieli della Russia che ha dato origine alla pioggia di frammenti sopra la città di Chelyabinsk, e che ha provocato ben 1200 feriti, ha naturalmente attratto le attenzioni dei media, ma negli ultimi giorni vari bolidi sono stati avvistati nei cieli di tutto il mondo: dalla Russia al Kazakhstan, dal Giappone all’Australia, da Cuba al Sud Africa, dal Marocco alla Germania, dalla Svizzera ai Paesi Bassi, dal Belgio al Regno Unito e persino negli Stati Uniti e in Italia

February 15, 2013

DIMENSIONI IMPERCETTIBILI (parte 4 di 7) – Extraterrestri aiutano l’umanità evitando il pericolo di impatto con corpi spaziali minacciosi



Il tempo che passa lascia dietro di sé infiniti “frammenti” che attraversano diverse fasi di mutazione.
http://silentobserver68.blogspot.it/2013/02/dimensioni-impercettibili-parte-4-di-7.html

A seconda del proprio “peso” sulla scena cosmica, questi frammenti si trasformano e assumono nuove forme che andranno ad influenzare il corso degli eventi futuri, creando così nuove fasi di epoche interminabili. Essi definiranno inedite sequenze di tempo, le quali daranno sempre origine a nuovi stadi di energia evolutiva.

Medvedev: meteoriti? Il mondo è vulnerabile!




La pioggia di meteoriti che da questa mattina ha colpito la città russa di Cheliabinsk sugli Urali, "é la prova che non solo l'economia è vulnerabile, ma l'intero pianeta".
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/medvedev-meteoriti-il-mondo-e.html


15 Febbraio 2013 - La pioggia di meteoriti che da questa mattina ha colpito la città russa di Cheliabinsk sugli Urali, "é la prova che non solo l'economia è vulnerabile, ma l'intero pianeta".

PM Medvedev Says Russian Meteorite KEF-2013 Shows "Entire Planet" Vulnerable


Russian Prime Minister Dmitry Medvedev has confirmed a large meteor has impacted in Russia, saying it proves the "entire planet" is vulnerable to meteors and a system is needed to protect the planet from similar events in the future.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/pm-medvedev-says-russian-meteorite-kef.html
February 15, 2013 - A meteor shower has hit the Chelyabinsk Region of Russia in the Ural Mountains, with hundreds reported injured by flying glass near the impact site following a large sonic boom.

February 14, 2013

La cometa verde Lemmon visibile nell'emisfero sud


La fotonotizia del giorno è questa immagine ripresa da un astronomo australiano che riprende la cometa Lemmon mostrandocela come un faro solitario in una notte piovosa e luminosa nella sua chioma verde brillante.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/la-cometa-verde-lemmon-visibile.html
Immagine della cometa Lemmon. CREDIT:Photo of Comet Lemmon © Peter Ward

L’immagine è stata catturata dalla macchina fotografica di un astronomo australiano Peter Ward dal suo Barden Ridge Observatory il 4 febbraio e si vede anche la coda della cometa in continua crescita che si allunga nel’ immagine in basso a destra.

February 13, 2013

DIMENSIONI IMPERCETTIBILI (Parte 3 di 7) – Una Rivoluzione Evolutiva dietro Invisibili Mondi Sensoriali



Fin dai tempi più remoti sappiamo che il mondo subì cambiamenti di ogni tipo durante il corso delle Ere. Da allora molte cose sono mutate sulla Terra, ma ancora oggi non sappiamo esattamente cosa avvenne di preciso nel lontano passato.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/dimensioni-impercettibili-parte-3-di-7.html
Dalle informazioni che ci sono giunte fino ai giorni nostri, sappiamo che da sempre l’uomo definì il mondo in cui viviamo in due categorie:

February 12, 2013

Fulmine a ciel sereno su San Pietro (VIDEO)


Fulmine a ciel sereno su San Pietro
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/fulmine-ciel-sereno-su-san-pietro-video.html
Le dimissioni del Papa sono state definite "un fulmine a ciel sereno". E ieri sera la foto scattata dal fotografo dell'Ansa Alessandro Di Meo ha 'avverato' la profezia immortalando un fulmine che colpisce la cupola di San Pietro. La foto di Di Meo ha fatto il giro del mondo insieme a quella di un altro fotografo, Filippo Monteforte, ed esiste anche un video che riprende l'impatto.

Il prossimo Papa? Tarcisio Bertone secondo Malachia


Il prossimo papa potrebbe essere il cardinal Bertone, almeno secondo la profezia di Malachia. Ma sarebbe anche l'ultimo della chiesa cattolica.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/il-prossimo-papa-tarcisio-bertone.html

Tarcisio Pietro Evasio Bertone (Romano Canavese, 2 dicembre 1934)

-G.B.- 12 febbraio 2013 – Con la fine del pontificato di Benedetto XVI, dimissionario il 28 febbraio alle ore 20.00, si aprirà un periodo di transito in cui eleggere il suo successore. I papabili sono tanti e gli equilibri in gioco altrettanti. Anzitutto si parla di un possibile papa italiano, in onore della nazione in cui è presente il Vaticano; un dettaglio storico che potrebbe non trovare spazio nella politica di oggi, sempre più globalizzata. E allora potrebbe arrivata il tanto agognato prete dalla pelle nera oppure uno del Sud America, dove i cattolici sono in numero altissimo.

February 11, 2013

Papal Prophecy of St. Malachy says there will be just one more Pope after Benedict

Pope Benedict XVI announced Monday morning that he would be stepping down as the head of the Catholic Church, making him the first Pope to step down rather than die in the position in more than 600 years.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/papal-prophecy-of-st-malachy-says-there.html

February 11, 2013 - A new pope will be selected by the end of March. There will undoubtedly be much speculation about who will take over the reigns of the Catholic Church, but one thing that we can look to for some guidance about who might be the the next pope are the infamous papal prophecies of St. Malachy. St. Malachy, the first Irish saint, had a vision of the next 112 popes. We've had 111 since, and are on the verge of seeing No. 112, which Malachy says will be the final pope before the end of the world as we know it.

La profezia di Malachia - La "strana" coincidenza sul giorno delle dimissioni del Papa


Dopo le parole di Benedetto XVI in rete si torna a discutere della profezia di Malachia che annuncia l'ultimo erede di San Pietro, sotto il cui pontificato finirà il mondo.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/la-profezia-di-malachia-la-strana.html
11 febbraio 2013 - Millenaristi, esperti di esoterismo, numerologi. Un popolo di studiosi, più o meno attendibile, è in fibrillazione dopo l'annuncio delle dimissioni di Benedetto XVI. In rete si è iniziato a discutere delle profezie, contenute in testi del passato, in cui questo evento storico sarebbe stato previsto insieme alle sue catastrofiche conseguenze.

February 7, 2013

Pianeti abitabili a pochi passi da noi



Il sei per cento delle nane rosse, le stelle più comuni della galassia, ospita pianeti grandi quanto il nostro e tutti, almeno potenzialmente, abitabili. I più vicini si troverebbero nel raggio di 13 anni luce. La scoperta grazie ai dati di Kepler.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/pianeti-abitabili-pochi-passi-da-noi.html
Rappresentazione artistica di un pianeta potenzialmente abitabile in orbita, con le sue due lune, attorno a una nana rossa. Crediti: David A. Aguilar (CfA)
Questa volta non sono “super” (a differenza di queste). Sono tutte molto “normal”, proprio come piacciono a noi. E sono tante, tantissime. Per ora, a dire il vero, ne hanno viste solo tre, di queste “Terre”. Ma, se i conti sono corretti, dovrebbero essercene 4 o 5 miliardi solo nella nostra galassia. Più o meno una per ogni essere umano. Sono le terre potenzialmente abitabili appena scoperte da Courtney Dressing e colleghi attorno alle nane rosse.

Nearest Earth-like planet 'in our own back yard'



The nearest Earthlike planets could be just 13 light-years away, putting them in our cosmic "back yard", astronomers have claimed.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/nearest-earth-like-planet-in-our-own.html
An artist's conception of a hypothetical habitable planet with two moons orbiting a red dwarf star
Six per cent of red dwarfs, the most common stars in our galaxy, have Earth-sized planets which could be habitable, according to data from Nasa's Kepler space telescope. 

February 5, 2013

Asteroide 2012 DA14 e satelliti, incontro ravvicinato di San Valentino


Asteroide e satelliti, incontro ravvicinato di San Valentino, o quasi. L’asteroide 2012 DA14 il 15 febbraio 2013 sfiorerà la Terra. 
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/asteroide-2012-da14-e-satelliti.html

Precisamente alle 20.25 l’asteroide 2012 DA14, con un diametro di circa 40 metri, sfiorerà la Terra passando a "soli" 35.000 chilometri dalle nostre teste e non è escluso che possa anche impattare in qualche satellite che circonda il nostro pianeta.

February 4, 2013

SATURNO - La più Potente e Inarrestabile Tempesta del Sistema Solare


La sonda Cassini ha osservato, dal dicembre 2010 al giugno 2011, una potente e rara tempesta su Saturno, che ha raggiunto la lunghezza di più di 300 mila chilometri. La particolarità di questa tempesta è che la testa, nel giro di 267 giorni, ha inglobato la sua coda, un evento per ora unico nel sistema solare.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/saturno-la-piu-potente-e-inarrestabile.html

Il team della missione Cassini, in un nuovo studio apparso sulla rivista Icarus, rivela le dinamiche di una violenta tempesta su Saturno, la cui testa è arrivata a inglobare la sua scia, proprio come il leggendario Uroboro, il serpente che si morde la coda.  L’evoluzione della tempesta è stata osservata dagli scienziati della NASA tramite gli strumenti della sonda Cassini (NASA/ESA/ASI): per la prima volta i ricercatori hanno potuto studiare un fenomeno simile, unico nel nostro Sistema solare.

Comet Lemmon Glows Much Brighter Than Was Expected, Putting On A Spectacular Light Show Over The Southern Hemisphere


Glowing much brighter than expected, Comet Lemmon (C/2012 F6) is gliding through the skies of the southern hemisphere about 92 million miles (0.99 AU) from Earth. Amateur astronomer Rolf Wahl Olsen sends this picture from his backyard in Auckland, New Zealand:

http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/comet-lemmon-glows-much-brighter-than.html
Comet Lemmon


"I took this image of Comet Lemmon on the 28th of January," says Olsen. "It has become quite bright now and has also grown a beautiful tail."

Oltre alla PANSTARRS e alla ISON ecco la cometa Lemmon, visibile nell’emisfero australe


Il 2013 sembra proprio voler diventare l’anno delle comete. Oltre alle ormai note Panstarrs e Ison, delle quali abbiamo già ampiamente parlato, dobbiamo aggiungere anche la cometa Lemmon (C/2012 F6), che sta preparando uno spettacolo degno di nota per l’emisfero meridionale. 
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/oltre-alla-panstarrs-e-alla-ison-ecco.html
La cometa Lemmon

Questa immagine, visibile in rete sul sito astrobin.com, è stata scattata dall’Osservatorio di Siding Spring, in Australia. La nube di gas che circonda il nucleo della cometa brilla di magnitudine 6,5-7, appena oltre la visione ad occhio nudo. 

Five strong earthquakes signal angry ‘Ring of Fire’



The Pacific ‘Ring of Fire’ has been angry over the past day, producing five strong earthquakes over a 48 hour period- not counting the 5.9 quake which struck Papua New Guinea. 
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/02/five-strong-earthquakes-signal-angry.html
North-central Chile was the first to feel the Ring’s wrath, as a magnitude 6.8 quake went off at about 3:15 p.m. EST, centred roughly 40 km north of Vallenar, the capital city of Chile’s Huasco Province. Reports say that it shook buildings as far away as Santiago, nearly 600 kms to the south, and closer to the epicenter; some buildings in lower-income areas of Vallenar suffered collapsed walls. According to a Reuters report, one unfortunate woman died shortly after the quake, of an apparent heart attack. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

see also.... vedi anche....