March 18, 2013

DIMENSIONI IMPERCETTIBILI (Parte 6 di 7) – Concreazioni di matrice Extraterrestre provenienti da frequenze vibratorie sconosciute


Le infinite diramazioni che avvolgono i Piani di Esistenza si espandono oltre i limiti della percezione sensoriale. Nascoste dal sottile velo dell’ignoto le dimensioni si innalzano tra le più alte sfere dell’immaginazione lungo sentieri senza fine che si estendono fra le profondità della vita cosmica, i quali connettono tra loro tutti i livelli dei piani esistenziali.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/03/dimensioni-impercettibili-parte-6-di-7.html
Il piano fisico, al quale il nostro mondo appartiene, è da sempre scrutato da una “forza suprema”, una realtà eccelsa stabilmente presente tra noi. Proveniente dalle dimensioni più nascoste essa è capace di avvicinarci alle soglie dell’aldilà, a farci sfiorare con lo spirito l’essenza divina. Ogni Livello Esistenziale viene osservato, sorvegliato, manipolato, gestito da “forze superiori nascoste”. Esse appartengono a “piani” posti su livelli più elevati rispetto al nostro; un infinito “organismo” di vita pura costituito da una conformazione di entità fisiche, eteriche, sensoriali, astrali, spirituali, divine.


Tuttavia esistono delle barriere tra i diversi piani esistenziali che non permettono il passaggio attraverso le dimensioni a livello fisico, pertanto molte persone faticano ad accettare l’idea che possa esistere una presenza invisibile superiore alla nostra che interagisce col nostro mondo fisico. L’essere umano possiede un libero arbitrio limitato, circondato da solidi mura costituite da regole invalicabili, per il corpo e per la mente, all’interno delle quali esso deve costruire la propria vita ed arricchire la propria coscienza. Essendo “chiuso” in un mondo fisico, l’uomo incontra enormi difficoltà nel comprendere quanto in realtà la vita si evolva a livelli inimmaginabili oltre le Dimensioni Impercettibili.

Disconnettere ciò che è materiale dal mondo degli “spiriti” provocherebbe dei vuoti incolmabili nel lungo cammino che ci attende

Le molteplici Entità Extraterrestri “Multidimensionali” che ci osservano non sono semplici “umanoidi” che vengono da pianeti lontani, sono sicuramente “proiezioni” che discendono da mondi sensoriali e che interagiscono “dentro” corpi umanoidi o mediante “entità” biologiche di qualsiasi altra forma. Questo non significa che dobbiamo escludere il classico concetto che considera altre forme di vita intelligenti come creature appartenenti a diverse razze provenienti da un proprio pianeta specifico e collocato in chissà quale luogo dell’Universo (in fondo l’essere umano abita un luogo definito, la Terra, ma probabilmente anche altri pianeti). Semplicemente dovremmo cercare di comprendere a tutto campo un concetto “estremamente reale” ma difficile da interpretare a livello umano, sviluppandolo in un contesto assai più vasto e completo: quello delle dimensioni, dei piani esistenziali, dell’aldilà, della creazione nella sua più totale delle essenze.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/03/dimensioni-impercettibili-parte-6-di-7.html
I “Guardiani” che interagiscono da sempre col nostro piano fisico, probabilmente controllano i propri sistemi di “interazione” (corpi, velivoli e altro) in maniera del tutto differente da come l’uomo può concepire normalmente. Il nostro modo di pensare ci porta a dare per scontato che tutto ciò che vediamo di “Loro” sia solo legato ad uno sviluppo basato su tecnologie avanzatissime; in realtà non tutto potrebbe essere sotto controllo “tecnologico”, ma dominato da un “volere” che l’uomo ancora non ha sviluppato: il Volere della Coscienza.

In breve, questi Esseri non premono un bottone per azionare un meccanismo che li teletrasporti dentro ad un corpo umanoide, semplicemente possiedono a livello genetico/spirituale la possibilità di interagire col nostro piano fisico. Queste entità non guidano i loro velivoli con sistemi tecnologici, con barre di comando, reattori o altro, ma lo fanno incanalando il proprio “volere spirituale” dentro ad essi, corpo fisico compreso, diventando a tutti gli effetti un tutt’uno con qualsiasi Loro “mezzo”. Questi Guardiani provenienti da mondi sensoriali hanno il “dono” e il “compito” di interagire col piano fisico al quale apparteniamo. Non sono esattamente come noi, o meglio non possiedono certi sensi animali come l’uomo, ma possiedono “sensi” assai superiori che li rende differenti da noi.

Sfere di Luce e Sonde Intelligenti

Siamo oramai in possesso di moltissimo materiale video e fotografico inerente l’esistenza di sfere di luce, sonde intelligenti extraterrestri, (Droni ET) che vengono rilasciate costantemente nei nostri cieli. Questi oggetti, in genere poco più grandi di un pallone da football, vengono avvistati ormai in tutte le zone del nostro pianeta, nei pressi di boschi, edifici, zone montuose, scie chimiche, crop circle, vulcani…ovunque, recentemente sono stati perfino filmati sul pianeta rosso, Marte. Queste sfere di luce sono a tutti gli effetti una realtà che fa pienamente parte della nostra vita.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/03/dimensioni-impercettibili-parte-6-di-7.html

http://silentobserver68.blogspot.com/2013/03/dimensioni-impercettibili-parte-6-di-7.html
Analizzando il movimento di certe sfere di luce, appartenenti certamente a questi “Guardiani” provenienti da altri mondi, possiamo notare dei particolari molto “innaturali”, o forse è il caso di definirli: “fin troppo naturali”. Alcune di queste sfere, o sonde intelligenti, si muovono sicuramente sotto controllo remoto, ma non tutte. Diverse testimonianze video mostrano chiaramente come questi “oggetti” sferici compiano movimenti tali da sembrare “vivi”. Concepire tutto questo solo da un punto di vista basato su tecnologia avanzata aliena pone dei limiti invalicabili al pensiero umano. Le interazioni che avvengono da parte di queste entità si svolgono sotto un completo controllo governato dal “Loro spirito”, dalla “Loro coscienza”.

Queste “creature” appartengono ad un livello dimensionale superiore al nostro e questo ci porta a non capire esattamente cosa stia accadendo attorno a noi. Le loro “proiezioni” vengono incanalate dal mondo sensoriale dal quale provengono direttamente dentro al nostro mondo, il loro modo di interagire sul nostro piano fisico diventa reale e “tangibile” non appena si materializzano a contatto con la nostra frequenza vibratoria, diventando entità “fisiche” a tutti gli effetti.

Proiezioni e Concreazioni materiali dello spirito

Sicuramente anche l’essere umano è una “proiezione” che interagisce materialmente sul piano fisico, ma l’uomo a differenza di queste entità multidimensionali ignora il suo vero luogo di provenienza. Il cervello umano costruisce matematicamente la realtà “concreta”, interpretando frequenze da un’altra dimensione, una dimensione di realtà primaria strutturata e significativa che trascende lo spazio-tempo. Il cervello è come un ologramma che interpreta un Universo Olografico. Pertanto l’uomo è “prigioniero” nella sua forma densa: “il corpo”…col quale si muove e agisce nello spazio e nel tempo; egli scoprirà il suo vero luogo di provenienza raggiungendolo una volta terminata la propria vita come essere umano.

Le entità multidimensionali che interagiscono col nostro piano fisico, possiedono invece la capacità di entrare ed uscire a loro piacimento da un corpo di sistema biologico, composto quindi da organi ed apparati, costituiti da un tessuto biologico, il quale è a sua volta composto da cellule biologiche e tessuto connettivo. Il concetto è simile a quello del “Sogno Lucido”, il quale è in grado di trasportare la coscienza, durante un dormiveglia di totale lucidità, in un campo astrale o sensoriale distaccandosi dal corpo fisico.

Invece nel caso di questi Esseri, il tutto avviene nella completa e “reale lucidità” attraverso frequenze interpretate in modo naturale dalla Loro coscienza. Le entità extraterrestri che sorvegliano il nostro mondo possiedono la totale padronanza di scegliere come e quando “incanalare” il proprio spirito dentro una reale forma fisica. Questa “concreazione” materiale dello spirito permette Loro di interagire nell’ambiente che ci circonda, esattamente come fa l’uomo, ma con la differenza che il loro luogo di “appartenenza” è un Piano Esistenziale “Eterico”, interposto tra il Piano Fisico e il Piano Astrale: un Mondo Sensoriale.

Questi “Esseri” svolgono attorno a noi una sorta di “compito” che discende da un sistema di matrice cosmica. Essi ricoprono, a tutti gli effetti, “mansioni” utili a garantire lo sviluppo della vita, un processo che avviene su ogni livello dimensionale, dai rami più grandi fino a quelli più piccoli. Diverse realtà “extradimensionali” tutte interconnesse tra loro.

Sicuramente “Loro” conoscono certi legami con l’Aldilà

L’idea della possibile esistenza di un Aldilà, un dopovita, è concettualmente creata da un istinto di coscienza che noi esseri umani colleghiamo alla speranza di continuare il nostro cammino in un altro luogo anche dopo la morte del corpo. In realtà l’aldilà è l’infinito “viaggio” che stiamo già percorrendo nella sua interminabile completezza e che acquisisce “spessore” a seconda dell’arricchimento dello spirito dovuto alle nostre esperienze di vita, passate, presenti e future. Qualsiasi luogo, tempo, dimensione e tutto ciò che compone le infinite diramazioni che avvolgono i piani di esistenza “sono” a tutti gli effetti quell’Aldilà che cerchiamo. Gli Extraterrestri fanno anch’essi parte dell’organigramma posto sugli infiniti Livelli Dimensionali presenti tra i Piani Esistenziali. Molte di queste entità hanno un legame diretto con la Creazione, la gestione e la manipolazione del nostro piano fisico.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/03/dimensioni-impercettibili-parte-6-di-7.html
Se un giorno l’uomo dovesse “scoprire” il suo attuale e reale luogo di provenienza, quindi apprendere dal profondo della propria coscienza che il suo corpo altro non è che il frutto di una “proiezione” che interpreta frequenze da un’altra dimensione, significherebbe che il suo spirito è “passato” su di una dimensione più elevata. Ma questo non potrà mai avvenire finché abbiamo paura della morte e percepiamo solo l’ignoto oltre la nostra forma fisica.

La paura della morte è molto diffusa nel mondo moderno e questo viene sfruttato da svariate “istituzioni ed industrie manovratrici di masse”, le quali usano un potere che fa crescere in modo naturale una sensazione distorta nell’io collettivo delle persone, trasmettendo così ai meccanismi inconsci un messaggio di paura: “il corpo è una bomba ad orologeria e quando sopraggiungerà la morte sarà la fine”. In realtà eliminando la paura della morte la gente vivrebbe in maniera più energica e robusta, conducendo una vita più sana e felice.

La realtà distorta sull’aldilà è creata da un limite che poniamo alla nostra coscienza

La concepiamo in modo tale da farci credere di poter portare le cose terrene che sono a noi familiari in essa. In realtà l’Aldilà non è un luogo definito e di certo non è un punto d’arrivo dove ci si ferma come si tende a credere nell’immaginario collettivo. Non è “quel paradiso” che una volta raggiunto permette di mettersi comodi a goderne pace e serenità, piuttosto potremmo incontrare ostacoli sempre più grandi che aggiungeranno maggiori “responsabilità” alla nostra coscienza. Non esiste un luogo dove rimarremo permanentemente.

Facciamo un piccolo salto tra i luoghi più nascosti delle Percezioni

Da sempre le sensazioni spingono l’uomo a cercare spiegazioni nei luoghi più nascosti ed impensabili, fino a trasportarlo ai limiti della percezione. La maggior parte di persone accetta i “limiti” naturali posti da questo processo psichico operante sulle sintesi dei dati sensoriali, la percezione appunto; essa in maniera piuttosto logica trasforma ogni sensazione in forme dotate di un significato.

Al mondo però esistono anche anime che “urlano” dentro il proprio corpo e che non possono accettare quei limiti dentro i quali vengono imposte delle “regole”. Sono limiti che portano l’anima dell’essere umano ad una regressione senza vie d’uscita. Queste anime imparano quindi ad ascoltare, a intuire, a percepire sensazioni da luoghi più profondi e inesplorati, imparando a comprendere realtà che non dovrebbero esistere, ma che di fatto sono impercettibili soltanto all’apparenza.

Questi luoghi sono ovunque, fuori e dentro di noi. Quando una sensazione si ripercuote insistentemente nel pensiero umano, può avvenire una metamorfosi nel proprio spirito, capace di infrangere i confini dell’anima. Può quindi accadere che il limite posto alla percezione sensoriale umana si trasformi fino ad elevarsi ad uno stadio ben più alto, quello della “percezione extrasensoriale”. Si entra quindi in una zona molto “pericolosa” poiché il piano in cui viviamo è sempre lo stesso, quello fisico. Può quindi accadere che molte di queste anime “ribelli” si ritrovino a vivere in un mondo divenuto “difficile” sotto molti punti di vista e che inevitabilmente non lo riconoscono più come il loro.

Questi concetti non devono venire fraintesi con la schizofrenia

Ciò di cui stiamo parlando si tratta di esplorazioni oltre “certi” confini, di sviluppo nella percezione delle sintesi dei dati sensoriali, di una ricerca dettagliata dentro noi stessi riguardante un qualsiasi tema ideologico, di un’elevazione incorruttibile del proprio modo di pensare che non consente più alcun tipo di invasione da parte di concetti ideologici altrui; ideologie che troppo spesso sono imposte da regole circoscritte create da un sistema che pilota le masse.
http://silentobserver68.blogspot.com/2013/03/dimensioni-impercettibili-parte-6-di-7.html
I confini di queste dimensioni non sono totalmente irraggiungibili. Le porte di accesso sono costantemente “sorvegliate” da Guardiani Extraterrestri (foto sopra: misteriose figure aliene, definite con il nome di “guardiani” sorvegliano l’accesso ad uno Stargate) intenti a porre le “giuste” attenzioni allo sviluppo della coscienza umana. Ma il vero ostacolo che non permette all’uomo di varcare quei confini è dentro di lui…nascosto dal sottile velo dell’ignoto.

(fine sesta parte)

Scritto da Dan Keying

Per Segnidalcielo.it

Articolo riproducibile citando autore e fonte:

Articoli precedenti:

Prima parte originale da Segnidalcielo: Dimensioni Impercettibili (parte 1 di 7) – Entità Extraterrestri tentano di placare la furia del Sole: 

Qui la prima parte del nostro sito: DIMENSIONI IMPERCETTIBILI (Parte 1 di 7) – Entità Extraterrestri tentano di placare la furia del Sole:
http://silentobserver68.blogspot.it/2013/01/dimensioni-impercettibili-parte-1-di-7.html

Seconda parte parte originale da Segnidalcielo: Dimensioni Impercettibili (parte 2 di 7) – Interazioni con Creature Multidimensionali oltre i confini dei Piani di Esistenza: 
http://www.segnidalcielo.it/2013/01/18/dimensioni-impercettibili-parte-2-di-7-interazioni-con-creature-multidimensionali-oltre-i-confini-dei-piani-di-esistenza/

Qui la seconda parte del nostro sito: DIMENSIONI IMPERCETTIBILI (Parte 2 di 7) – Interazioni con Creature Multidimensionali oltre i confini dei Piani di Esistenza:

Terza parte parte originale da Segnidalcielo: Dimensioni Impercettibili (parte 3 di 7) – Una Rivoluzione Evolutiva dietro Invisibili Mondi Sensoriali:

Qui la terza parte del nostro sito: DIMENSIONI IMPERCETTIBILI (Parte 3 di 7) – Una Rivoluzione Evolutiva dietro Invisibili Mondi Sensoriali:

Quarta parte parte originale da Segnidalcielo: Dimensioni Impercettibili (parte 4 di 7) – Extraterrestri aiutano l’umanità evitando il pericolo di impatto con corpi spaziali minacciosi:
http://www.segnidalcielo.it/2013/02/03/dimensioni-impercettibili-parte-4-di-7-extraterrestri-aiutano-lumanita-evitando-il-pericolo-di-impatto-con-corpi-spaziali-minacciosi/

Qui la quarta parte del nostro sito: DIMENSIONI IMPERCETTIBILI (Parte 4 di 7) – Extraterrestri aiutano l’umanità evitando il pericolo di impatto con corpi spaziali minacciosi:
http://silentobserver68.blogspot.it/2013/02/dimensioni-impercettibili-parte-4-di-7.html

Quinta parte parte originale da Segnidalcielo: Dimensioni Impercettibili (parte 5 di 7) – Una Stella Oscura trascina gli asteroidi verso la Terra:
http://www.segnidalcielo.it/2013/02/18/dimensioni-impercettibili-parte-5-di-7-una-stella-oscura-trascina-gli-asteroidi-verso-la-terra/

Qui la quinta parte del nostro sito: DIMENSIONI IMPERCETTIBILI (Parte 5 di 7) – Una Stella Oscura trascina gli asteroidi verso la Terra:
http://silentobserver68.blogspot.it/2013/02/dimensioni-impercettibili-parte-5-di-7.html

SILENT OBSERVER:

No comments:

Post a Comment

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

see also.... vedi anche....